Outsourcing del personale: 5 regole da seguire per scegliere l’azienda giusta

Il Gruppo La Meridiana ha come primo obiettivo quello di affiancare i propri clienti nella scalata verso il successo. Grazie alla pluriennale esperienza nel settore dell’outsourcing, il Gruppo La Meridiana mette a disposizione dei propri partner ognuna delle conoscenze acquisite nel corso del tempo, per risolvere nel miglior modo possibile, e insieme, tutti i problemi relativi alla gestione del personale. Allo stesso tempo, lavorando con numerose aziende, il Gruppo La Meridiana ha constatato che, spesso, alcuni luoghi comuni fanno ombra sull’utilità dell’outsourcing. Questo è sintomo di un atteggiamento di chiusura mentale nei confronti della terziarizzazione, e mal si adatta al concetto di progresso. Come in ogni settore del mondo del lavoro, anche l’outsourcing ha i suoi pro e i suoi contro, ma occorre evitare di cadere in alcuni banalissimi errori, così da poter scegliere il partner più adatto al quale affidare la gestione del personale. Per questi motivi, il Gruppo La Meridiana vuole segnalare 5 regole di base da tenere bene a mente nel momento in cui si sceglie di avvicinarsi all’outsourcing.

  • Non avere paura di perdere il controllo

Spesso, considerando per la prima volta l’outsourcing come soluzione aziendale, si pensa più ai rischi che ai vantaggi di un’operazione di questo tipo. È molto comune credere che affidare a terzi la gestione di un proprio servizio significhi matematicamente perderne il controllo. Non è affatto così. L’outsourcing è una strategia che si basa sulla cooperazione, volta soprattutto a correggere e migliorare gli errori interni relativi ad uno specifico servizio. Il controllo, così come alcune responsabilità, rimangono ben salde nelle mani del richiedente. Semplicemente, ci si avvia insieme verso una crescita, ottimizzando alcuni meccanismi e velocizzando certe operazioni. Questo è possibile solo grazie ad un’azienda di outsourcing molto preparata.

  • Avere un piano di transizione ben preciso

Alcune aziende optano per l’esternalizzazione, più per avere un problema in meno che per semplificare la propria politica aziendale. Questo fattore genera la tendenza ad affidarsi a chi promette un accordo più rapido a discapito di un’attenta valutazione delle esigenze interne, di conseguenza con risultati non sempre positivi. Avere un piano di transizione ben preciso significa aver studiato attentamente i problemi interni, così da poterne discutere in modo chiaro con il futuro partner: il confronto è uno dei primi passi per capire se ci si sta affidando all’azienda giusta.

  • Non avere fretta, facendo errate valutazioni, di scegliere un’azienda

Questo aspetto è legato in qualche modo al piano di transizione. Il concetto di base è lo stesso: la gestione del personale in outsourcing non deve essere scelta come soluzione di fuga dal problema. La fretta genera incomprensioni. Non a caso, secondo le statistiche, il 40% delle aziende non sono soddisfatte del livello e dell’affidabilità del fornitore scelto. Occorre preparare una lista di domande giuste e fondamentali, ed entrare nell’ottica di investire un po’ di tempo negli incontri con il potenziale partner.

  • Non affidarsi all’outsourcing solo per ridurre i costi

Se da una parte la prospettiva di ridurre i costi aziendali è allettante, dall’altra è necessario puntualizzare che questa prospettiva non può essere l’unico fattore che determina la scelta del partner. Affidare la gestione del personale ad un’azienda esterna, significa porre anche una forte attenzione sulla soddisfazione del cliente. I benefici dell’esternalizzazione sono rappresentati dalla riduzione dei costi, ma anche sullo sviluppo delle competenze del personale, su una maggiore attenzione al cliente e su tutto ciò che può essere inserito in una strategia di crescita.

  • Ricordare sempre che la competenza umana è insostituibile

Molti fornitori di outsourcing tendono ad enfatizzare l’importanza dell’automazione. Possedere strumenti di tecnologia avanzata è di indubbio aiuto nella gestione di un servizio, sia per quanto riguarda la supervisione sia per ciò che concerne un sostanziale risparmio di tempo e denaro. Certamente, però, nessun computer può sostituire la competenza umana e quindi, nella scelta del proprio fornitore, risulta fondamentale rivolgersi a chi possiede profonde conoscenze nel settore e che le sappia equilibrare con i migliori strumenti tecnologici.

Il Gruppo La Meridiana offre un servizio di outsourcing basato innanzitutto sull’ascolto delle esigenze dei propri clienti. La passione e la determinazione sono caratteristiche che rendono il Gruppo La Meridiana il partner ideale al quale affidare la gestione e l’amministrazione del personale. Qualità, affidabilità e flessibilità sono alla base di qualsiasi servizio che si ponga come obiettivi crescita e successo. Ecco perché una partnership con il Consorzio Gruppo La Meridiana è la scelta giusta e vincente.

Contattaci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *